L'intelligenza emotiva


In psicologia, l’intelligenza è la capacità di acquisire conoscenze utili ad affrontare situazioni nuove, adeguando strategie diverse per risolvere problemi e raggiungere obiettivi.


Anche se abbiamo pressappoco una definizione, non tutti sono d’accordo sulla natura stessa dell’intelligenza. Per alcuni autori, come Spearman, l’intelligenza è unica, per altri, come Gardner, ce ne sono di differenti tipi. Egli ha elaborato la Teoria delle intelligenze multiple, secondo la quale non esisterebbe un’unica forma generale di intelligenza, ma distinti tipi di competenze.


Tra le varie teorie interessanti, esiste quella dell’intelligenza emotiva.

Viene definita intelligenza emotiva, quella capacità di riconoscere, distinguere, nominare e gestire le proprie emozioni e quelle altri.


Secondo D. Goleman, il suo teorizzatore, l’intelligenza emotiva comprende tutta una serie di capacità e competenze utili all’individuo che la possiede:

  • Consapevolezza di sé, ovvero la capacità di comprendere quello che si è, tra emozioni, punti di forza e debolezza

  • Autoregolazione, la capacità di gestire i propri punti di forza , emozioni e debolezze, adattandoli a diverse situazioni che si possono presentare allo scopo di raggiungere i propri obiettivi

  • Abilità sociale per relazionarsi al meglio con gli altri

  • Motivazione, capacità di riconoscere i pensieri negativi e trasformali in pensieri positivi che siano in grado di motivare se stessi gli altri.

  • Empatia, ovvero saper comprendere e capire chi ci sta attorno.


Per sviluppare queste caratteristiche, però, è necessario che si possiedano determinate competenze emotive, necessarie ad instaurare relazioni positive. Queste abilità non sono innate, come spesso si sente dire, ma possono essere apprese, sviluppate e migliorate per avere maggiori prestazioni.


Perché tutto questo ci dovrebbe essere utile? Perché relazionarsi correttamente con le proprie emozioni è essenziale per un maggiore successo professionale e personale. Infatti, chi è dotato di intelligenza emotiva, gode di un benessere psicologico maggiore, ha rapporti sociali migliori e migliori capacità di negoziare all’interno di conflitti, presenta un rendimento scolastico migliore. Inoltre vengono percepiti dagli altri in modo più positivo e hanno migliori rapporti familiari e sentimentali.


Ma soprattutto, molte ricerche hanno dimostrato che le persone che possiedono una spiccata intelligenza emotiva stanno meglio con sé stesse e questa è la vera via per la felicità.


Chi è dotato di questo tipo di intelligenza, saprà godersi la vita al meglio. Dobbiamo, quindi, imparare a gestire e sfruttare le emozioni come un potente strumento per arricchire noi stessi.



Se credi di avere la necessità di imparare a gestire le tue emozioni, non esitare a contattarmi