top of page

Le frasi negative

... come vengono interpretate dalla mente

Il pensiero negativo è una delle principali cause di ansia, anche quando il pensiero negativo è un tentativo di essere positivo.


Il nostro cervello fa una grande difficoltà a elaborare un pensiero negativo. In altri articoli e video ho spesso usato l'esempio dell'elefante rosa. Adesso, per non essere ripetitivo e noioso, modifico il soggetto e vi chiedo di "NON pensare ad una mela rossa".


Che cosa è successo? Sono sicuro al cento per cento che avete immediatamente pensato e visualizzato una bella mela rossa. Perché è successo? Perché il cervello non si ferma davanti alla parola "NON" e non pensa a ciò che segue. Il cervello è costretto ad elaborare l'intera frase per comprenderne il significato. Pertanto, la negazione iniziale, in realtà, non cambia la configurazione della frase.


Allo stesso modo, se ti ripeti, ad esempio, di non essere ammalato (succede agli ipocondriaci quando tentano di autoconvincersi che i sintomi che sentono sono solo frutto della loro mente) l’effetto nella tua mente sarà lo stesso che confermare di essere ammalato. Per convincerti del contrario devi costruire una frase positiva come: “Io sono sano”.


Quindi, entrando in un contesto di ansia, dire cose che "NON" vuoi sentire o pensare, ti porterà dritto dritto a pensare proprio alla cosa che stai cercando di evitare. La tua intenzione è assolutamente corretta, ma l’esecuzione è errata.


Quindi "Non mi sento male" o "Non sto per svenire" o anche "Non ho paura di morire" sono esempi di pensieri che provocheranno ancora maggiore negatività perché il cervello non riesce ad elaborare il "Non".


Come si può risolvere il problema? Semplice. È sufficiente riformulare la frase in modo che il cervello si concentri sul concetto positivo della frase. Quindi, usando l'esempio delle tre frasi sopra, potresti dire semplicemente: "Sto bene" o "Sono calma e rilassata" o "Sono qui e mi sto divertendo un sacco".


Il pensiero può avere un’influenza assoluta sul nostro stato d’animo e sulle nostre emozioni. Parlarsi in modo corretto, ripetendo delle frasi positive, può velocemente aiutarci a governare il nostro stato emotivo.


Quindi la prossima volta che sarai in procinto di fare qualche cosa che ti genera ansia, cerca di essere consapevole di ciò che stai pensando e focalizza la tua attenzione sulle cose positive che vuoi ottenere in quel momento.


In estrema sintesi, devi pensare a che cosa vuoi che succeda e non a che cosa non vuoi che succeda

 

Se vuoi iniziare un percorso per la gestione del disturbo d'ansia, non esitare a contattarmi.




psicologo gorizia, psicologo trieste, psicologo udine, psicologo on-line, albo psicologi, stress, ansia, problemi relazionali, problemi di coppia, burnout, depressione, crescita personale, motivazione, cambio abitudini, psicologia anti-aging, disturbi alimentari, psicologica dell'alimentazione, psicologo dello sport


1件のコメント


Difatti ho pensato alla "MELA ROSSA". Grazie dott.


いいね!
bottom of page