La noia come causa di binge eating

Aggiornato il: 24 dic 2020



Mai sentito parlare di binge eating? È un termine utilizzato per identificare un problema, piuttosto diffuso, che porta le persone ad abusare del cibo come se fosse uno stupefacente.


Dopo l’abbuffata (binge in inglese) è sempre presente il senso di colpa, con i conseguenti buoni propositi per il giorno dopo che, puntualmente, non vengono rispettati, dando via al circolo vizioso.


L'esempio classico sono le grandi “sbronze” che quasi tutti abbiamo provato almeno una volta nella vita ma che, per molti, si trasformano in una vera e propria malattia.


Il principale motivo che fa scatenare il binge eating è l’appagamento che si prova, e questo vale sia per il cibo che per l’alcool. Quel classico stordimento provocato dalla stimolazione e dal rilascio di neurotrasmettitori del piacere. Ma questa non è l’unica somiglianza tra i vari bingeing possibili. Infatti, gli inneschi, come la noia, spesso sono simili.


C’è modo di affrontare la noia senza che questa possa portarci ai vari bingeing? Si, c’è, e servono soltanto tre cose: autodisciplina, consapevolezza e serietà. Quindi, come dice quest’ultima, prendiamo con serietà la noia, perché proprio questa ci porterà sulla retta via.


Ho letto un libro l’anno scorso riguardo alla noia, “Bored and Brilliant” di Manoush Zomorodi, scrittrice e ricercatrice di un certo spessore. Racconta di come lei sia sempre stata abituata ad un certo ritmo di vita particolarmente pressante, da ritmi lavorativi e produttivi complessi, e di come la prima gravidanza abbia stravolto il suo quotidiano. Data la gestazione un po’ problematica, è stata costretta fin da subito ad una inattività a cui non era abituata. Questo iniziale disagio l’ha portata però a una inattesa scoperta. Infatti, la noia, se lasciata agire senza sopprimerla, produce un aumento della creatività e dell’energia psichica. Questa è la stessa a cui attribuiamo la cosiddetta forza di volontà.


Quindi, la noia può essere una tua potente alleata, pronta a donarti creatività ed energia. Come facciamo, però, ad affrontare la noia senza cadere nel binge eating? Ecco che torna la serietà. Attraversa la noia, non evitarla. Resta nel momento presente e non divagare. Osservati senza giudizio, senza critica. Scoprirai che nella noia non c’è niente che non va, anzi!

Sembra semplice, ma non lo è, se non affronterai la noia con la massima serietà.


Impara a sfruttare al meglio questa tua potente alleata, ma se non ce la fai da solo chiamaci che ti daremo volentieri una mano.


CONTATTI

Scienza del Benessere

dott. Rodolfo Vittori

via Modolet, 27

34076 Romans d'Isonzo (GO)

FVG Friuli Venezia Giulia - Italia

​​

Tel: 349 5103035

info@scienzadelbenessere.com

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • LinkedIn - Black Circle
  • Black YouTube Icon

© 2020 by  Scienza del Benessere

Powered by Proassist