Uova: il capro espiatorio

Aggiornato il: 6 ott 2020


Ho già accennato alle uova ma lo ripeto: mangiamole serenamente.


La diffusa vox populi in base alla quale le uova sarebbero le responsabili dell’aumento del colesterolo, più che una voce è una autentica fandonia.


Le uova, quelle vere fatte dalle galline, sono un'ottima fonte di proteine dall'alto valore biologico, senza dimenticare che oltre tutto le uova sono senza dubbio economiche.


Con il tempo le uova sono state demonizzante per il loro contenuto in colesterolo, ma negli ultimi anni la scienza ha affermato con sempre maggior precisione che l'innalzamento dei valori di colesterolo nel sangue dipende in massima parte da quello prodotto autonomamente dal fegato e non da quello introdotto con l'alimentazione.


Troveremo senza dubbio un colesterolo più elevato in persone sedentarie che non fanno altro che mangiare zuccheri semplici e cereali raffinati piuttosto che in una persona che fa movimento tutti i giorni, che non si fa mai mancare una colazione abbondate e bilancia bene carboidrati e proteine, anche se dovesse mangiare più uova al giorno.


Ad alzarci il colesterolo e ingrassare il fegato sono soprattutto i carboidrati, gli zuccheri. Le uova sono in natura l’unica fonte di albumina, che è la proteina più grande del nostro organismo, un autentico toccasana contro la ritenzione di liquidi, dato che agisce per osmosi, attirandoli (ottime per edemi e inestetici gonfiori agli arti e all’addome).


#uova