Buon Natale 2020



Questo 2020, che sta per concludersi, è stato un anno molto difficile e le conseguenze le porteremo avanti nei prossimi anni.

Non mi riferisco al virus, che è stato certamente devastante dal punto di vista sanitario, ma mi riferisco ai rapporti umani, alle relazioni.


Il distanziamento sociale ha creato delle fratture, soprattutto nelle persone più fragili, che difficilmente riusciremo a chiudere nel breve periodo. La paura del contagio ha allontanato le persone, le une dalle altre, ha azzerato il contatto fisico, le strette di mano, gli abbracci.


L'abbraccio, questa manifestazione sociale che ha una importante funzione psicologica. Un abbraccio fa liberare ossitocina, il cosiddetto ormone dell'amore. L’ ossitocina infatti è coinvolta in una serie di importanti funzioni fisiologiche e psicologiche, promuove l’attaccamento materno, la lattazione, il legame fra partner, e la coesione del gruppo.


Abbracciarsi è importante e il mio augurio, per queste festività di fine anno, è quello di poter ritornare ad abbracciarci molto presto.


Buon Natale a tutti